Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti. Continuando la navigazione o chiudendo questo banner, presti il consenso al loro utilizzo.

IL MANIFESTO DI IBLA BUSKERS 21ESIMA EDIZIONE, UN SOFFIO DI ENERGIA CON MILLE MONGOLFIERE

IL-MANIFESTO-DI-IBLA-BUSKERS-21ESIMA-EDIZIONE-UN-SOFFIO-DI-ENERGIA-CON-MILLE-MONGOLFIERE_.jpg

Ecco a voi il nuovo manifesto della ventunesima edizione del festival “Ibla Buskers” in programma dall’8 all’11 ottobre prossimi a Ragusa Ibla. L’illustrazione curata anche quest’anno da Giovanna Alberini, con l’elaborazione grafica di Nicola Rucci, racconta e racchiude in immagini la filosofia dell’edizione 2015 del festival che pone l’attenzione sui vecchi quartieri abbandonati.

Aree periferiche del quartiere barocco che saranno location di alcuni degli spettacoli degli artisti di strada. Il festival, come indica il manifesto, con la sua potente energia torna a dar vita a questi quartieri ormai abbandonati ma una volta centrali e ricchi di storia, dal quartiere arabo “Raffo” al ghetto ebraico “Cartellone”, all’area della “Mocarda” e di “Cava Velardo”. Un soffio di piena vitalità, con mille mongolfiere, un soffio che rinvigorisce e dà forza. Sarà questo uno degli obiettivi culturali del festival, rappresentato nel manifesto da una figura androgina che guarda dall’alto un tessuto urbano da cui pulsa ancora un cuore tutto da scoprire e di cui riappropriarsi, tra le vecchie scalinate, gli slarghi, le case antiche, gli elementi tardo-barocchi. Vecchi quartieri che, per la loro conformità, sono già teatri di pietra che aprono a nuovi scenari. L’energia del festival rimetterà in modo questa parte antica di Ragusa Ibla che rivivrà attraverso le esibizioni degli artisti e i percorsi che si svilupperanno insieme alle altre tradizionali aree degli spettacoli di Ibla Buskers. Il manifesto, divenuto negli anni oggetto cult per tanti collezionisti, farà parte della mostra “Gli originali di Ibla Buskers” che dopo il successo dello scorso anno, con tutti i manifesti e le illustrazioni di tutte le edizioni, tornerà per essere ammirata dai visitatori e dai turisti. A breve, in conferenza stampa, saranno resi noti tutti i dettagli e il programma di questa ventunesima edizione del festival promosso dall’associazione Edrisi, con il patrocinio del Comune di Ragusa – Assessorato alla Cultura e di sponsor privati. Altre info suwww.iblabuskers.it e sui canali social.

CLICCA QUI PER APRIRE E POI CONDIVIDERE IL MANIFESTO SUL TUO PROFILO. INVITERAI COSI' I TUOI AMICI A VENIRE A VEDERE IL FESTIVAL https://www.facebook.com/iblabuskers.officialpage/photos/a.225154214280797.52237.221361881326697/756275127835367/? type=3&theater

02 ottobre 2015,
ufficio stampa MediaLive.

La festa meticcia dal cuore siciliano. Da oltre vent’anni centinaia di artisti provenienti da tutto il mondo raggiungono la cittadella barocca di Ragusa Ibla per dare vita alla festa popolare di Ibla Buskers. Giunto alla sua 25esima edizione il Festival è oggi uno dei maggiori eventi culturali del sud Italia e conta circa 60.000 visitatori annui, mantenendo inalterato il suo originario spirito artigianale capace sempre di ricreare quella magica alchimia tra artisti e pubblico nel palcoscenico naturale delle strade e delle piazze di Ragusa Ibla.

Social

IBLABUSKERS © 2018. Tutti i diritti riservati.