Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti. Per maggiori info, leggi l'informativa.

“IBLA BUSKERS”: SPETTACOLI DI GRANDE TECNICA PROPOSTI DA ARTISTI CHE AFFASCINANO GRANDI E PICCINI

spettacoli_di_grande_tecnica.jpg

Tutti con il naso all’insù, in piazza Pola a Ragusa Ibla, per assistere alle dimostrazioni nelle diverse discipline aeree di Eva Ordonez, Pauline Dau e Carola Aramburu. E poi nella barocca piazza Duomo, su e giù, per assistere alle esibizioni di Adrian Kaye, Arturello Di Popolo, Tom & Anais e Los Simpaticos Jongleur.

Ma gli artisti di Ibla Buskers, il festival degli artisti di strada in corso a Ragusa, si sono dislocati anche in altre location, da Largo San Paolo a piazza Chiaramonte, da Largo dei Mazzi a piazza Hoiderna, agli immancabili giardini iblei proponendo numeri davvero spettacolari e divertenti che hanno incontrato l’entusiasmo e gli applausi di migliaia di visitatori. Spettacoli divertenti ma anche altamente tecnici, e non solo quelli del “focus” di piazza Pola dedicati alle discipline aeree come cerchio aereo, trapezio fisso, corda, ma anche tutti gli altri che hanno accattivato il pubblico. La compagnia iberica degli Apagòn Digital propone uno spettacolo di musica, danza e video riportando il pubblico alle atmosfere del cinema muto con una colonna sonora che rievoca i temi jazz degli anni 20‐ 30. Spazio anche alle acrobazie con corda e trapezio dei Kambahiota Trup. Dalla Francia il gruppo dei Guappecartò, cinque musicisti che eseguono una musica d’altri tempi, ed ancora Benjamin Delmas, acrobata, clown, mago, escapologista. Arturello Di Popolo, attore/clown, proviene da una famiglia circense. Intanto per la giornata di domani e domenica, su volere dell’Amministrazione comunale che ha finanziato il festival, sarà potenziato il servizio di bus navetta, con ben 6 pullman che andranno dalle 19 alle 02 da piazza Libertà a Ragusa ai giardini iblei a Ibla.
Ufficio stampa MediaLive
08 ottobre 2010

La festa meticcia dal cuore siciliano. Da oltre vent’anni centinaia di artisti provenienti da tutto il mondo raggiungono la cittadella barocca di Ragusa Ibla per dare vita alla festa popolare di Ibla Buskers. Giunto alla sua XXIII edizione il Festival è oggi uno dei maggiori eventi culturali del sud Italia e conta circa 60.000 visitatori annui, mantenendo inalterato il suo originario spirito artigianale capace sempre di ricreare quella magica alchimia tra artisti e pubblico nel palcoscenico naturale delle strade e delle piazze di Ragusa Ibla.

Social

IBLABUSKERS © 2017. Tutti i diritti riservati.